Naturopata Patrizia Cavallo

Alimentazione naturale

Dare valore al cibo come fonte di salute vuol dire innanzitutto scegliere materie prime sane e genuine, ecco perché consiglio di acquistare prodotti biologici individuando nel proprio territorio realtà (aziende agricole, produttori ) che hanno questo tipo di orientamento, o Gruppi di acquisto solidale (GAS) o negozi di alimenti naturali, incrementare l’uso di questi prodotti oltre che fare bene alla salute fa bene all’economia e al pianeta.
Attraverso un test possiamo individuare quali alimenti sono compatibili e quali no, cosa che dà molto sollievo alla digestione e al metabolismo: eliminare i cibi a cui si è intolleranti significa stimolare le difese immunitarie, eliminare tossine con più facilità, alleggerire la digestione ed eliminare il grasso in eccesso: il peso si normalizza e i muscoli si tonificano.

Il primo passo da compiere è la disintossicazione dell’organismo, inizialmente si comincia bevendo acqua limone e miele durante il giorno, se necessario si può ricorrere ad una tisana depurativa o a altri prodotti naturali idonei alla situazione.

I trattamenti che propongo aiutano moltissimo a eliminare le tossine e a ristabilire un corretto funzionamento degli organi.
Si possono farei bagni derivativi per eliminare le infiammazioni e mobilitare il sistema delle fasce, (vedi articolo)
Si scelgono i cibi e la composizione dei pasti per seguire un’alimentazione equilibrata
E’ consigliato fare attività fisica, se non proprio uno sport almeno passeggiate che oltre a far muovere il corpo aiutano quel contatto con la natura che dà modo di staccare il pensiero dai doveri quotidiani, stimola il rilassamento e la distensione e favorisce una corretta respirazione.
La disintossicazione riguarda anche il pensiero, troppo spesso si è propensi a formulare solo idee e pensieri cupi e negativi, invece è buona cosa imparare a trovare qualcosa di bello e di buono in ogni giornata per elevare il livello di energia e allargare il cuore alla speranza e alla certezza di trovare soluzioni positive e adeguate alla situazione.
Esprimere gratitudine per ogni cosa e valore che sentiamo ci appartenga, concentrarsi su ciò che si ha a portata di mano ci fa scoprire quanta abbondanza c’è intorno a noi e di cui possiamo usufruire e ci distoglie da ciò che non abbiamo.

Essere più tolleranti, non vuol dire diventare indifferenti ma ricordare che ognuno è diverso e unico e per questo .

Ogni persona sviluppa pensieri personali e ha bisogno di esperienze spesso diverse dalle nostre per evolvere, è perciò utile confrontarsi alla pari e trovare dei punti in comune per condividere e fare dei passi per imparare l’uno dall’altro. Così si creano nuove relaziono e non ci si sente soli.