Naturopata Patrizia Cavallo

Cosa fa il naturopata

A seconda dei percorsi formativi seguiti dal Naturopata ci sono diversi strumenti di cui può avvalersi, si tratta di valide tecniche olistiche senza alcun effetto collaterale né rischi, quali ad esempio:

  • Iridologia
  • Kinesiologia applicata
  • Tecnica cranio sacrale
  • Riflessologia Plantare
  • Massaggio Ayurvedico
  • Massaggio shiatsu
  • Digitopressione Dinamica
  • Tecnica Metamorfica
  • Costellazioni familiari
  • Cromoterapia
  • Aromaterapia
  • Floriterapia
  • Tecniche di rilassamento e meditazione
  • Teta heling
  • Pranoterapia
  • Alimentazione naturale e riequilibrio alimentare
  • Rimedi naturali, oligoelementi, gemmo derivati, oli essenziali,
  • Fitoterapia.

Preparati a ricevere indicazioni e trattamenti esclusivamente impostati sulla tua persona, perché in Naturopatia non esistono protocolli preconfezionati proprio perché ogni singola persona è diversa da un’altra.


Ciò che un Naturopata serio non farà mai o farà sempre:

Il naturopata non può e non deve suggerirti di interrompere terapie farmacologiche in atto, prescrivere analisi e in nessun modo sostituirsi al tuo medico, eventualmente sarai tu che, quando la situazione sarà cambiata ti rivolgerai al tuo medico per sospendere o ridurre i farmaci.

Il naturopata non assumerà atteggiamenti manipolatori, non userà il suo titolo per attività ingannevoli o abusive, ti suggerirà di interrompere il rapporto professionale qualora constatasse che non ne trai beneficio, eventualmente indirizzandoti verso altri professionisti.

Rifiuterà di prestare la sua collaborazione qualora gli venisse richiesto di operare in un settore che sconfina in altri ambiti: es. medici o psicoterapici.

Infine scegli con cura e sarai ascoltato, informati sulla Scuola che ha formato il naturopata, sui suoi percorsi professionali non avere timore perché sarà un piacere per il naturopata illustrarti il suo percorso anche perché questo è l’atteggiamento giusto per meritarsi la tua fiducia.

Sarai piacevolmente sorpresa/o di sentirti ascoltato e accolto, accompagnato in un percorso di rinascita e di benessere, di miglioramento di solito rapido non solo della sintomatologia ma anche dell’umore, della qualità della vita, della serenità e dell’equilibrio psicofisico .

Ti auguro una buona vita!